Qubo Smart digital b+ parametri potenza P1 P2 P3

Drivo, Rampa, RealTour, RealAxiom, RealPower, Real Turbo Muin, Qubo Digital Smart B+

Moderators: Elite Admin S, Elite Admin M

Angelo2682
Posts: 1
Joined: Tue May 02, 2017 4:19 pm

Qubo Smart digital b+ parametri potenza P1 P2 P3

Postby Angelo2682 » Tue May 02, 2017 5:22 pm

Salve,
Ho finalmente acquistato da poco un rullo Qubo digital smsrt B+. Inizialmente ho cominciato ad allenarmi senza badare ad una possibile calibrazione ma durante agli allenamenti trovavo quasi impossibile raggiungere i 200W che precedentemente raggiungevo semplicemente in bici. Allora mi sono chiesto se il rullo fosse stato calibrato male e ho scoperto sulla App Myetraining la possibilita di calibrarlo con i parametri P1 P2 e P3. Ho letto nel forum che i parametri di default P1 P2 e P3 vanno settati manualmente (in mancanza di un misuratore di potenza) variando a step di 20W fino a raggiungere una sensazione di sforzo che in qualche modo corrisponde ad una equivalente potenza. Vorrei fare delle precisazioni, chi non ha mai utilizzato un misuratore di potenza non potrà mai percepire/capire se l'intensità dello sforzo che sta applicando possa essere in qualche modo correlato ad un determinato valore realistico di potenza, quindi la procedura è molto imprecisa e conduce a dei valori di potenza non realistici.

Mi spiego con un esempio: ipotizziamo di pedalare con una certa intensità di sforzo che genera una potenza di 200W (con i parametri P1, P2 e P3 di default). Secondo quale criterio dovrei variare i parametri P1, P2, P3 senza conoscere che 200W è una gia valore di potenza medio/alto? Posso riportarle un'altro esempio con i valori di default:

P1=171W che corrisponde ad una pendenza "alta" e velocità di 20Km/h;
P2=186W che corrisponde ad una pendenza "media" e velocià di 30Km/h;
P3=155W che corrisponde ad una pendenza pari a zero e velocità di 40Km/h.

Dato che il mio rullo è progettato per una pendenza massima del 6% ipotizzo che sia questa la pendenza "alta" e 3% la potenza "media".

Il valore di default di P1=171W (ovvero una salita del 6%) è un parametro assolutamente sbagliatissimo. Sfido qualsiasi professionista a percorrere una salita del 6% a 20Km/h sviluppando solo 171W, per mia esperienza e in base al mio peso ce ne vogliono almeno 350W.

Credo che lo scopo di questo attrezzo sia quello di fornire la potenza che si avvicina a valori realistici chiaramente non precisissimi, ma nemmeno tanto assurdi.

In pratica la domanda è, quali sono i valori piu appropriati di P1, P2 e P3 da settare inizialmente? Ovviamente la risposta nei vari forum sembra essere dipendente dalle caratteristiche dell'utente (quindi principalmente il peso) e dalle piu svariate condizioni di resistenza e di dinamica del moto che si possono avere (per es. 'attrito col vento, attrito col suolo, se ci sono accelerazioni..ecc). Premetto che sono un Ingegnere Meccanico a cui piace giocare con la fisica, quindi per questo sport (il ciclismo ed in paricolare la MTB) ci ho sempre messo un pizzico di scienza.

In passato avevo sviluppato un foglio di calcolo per capire quale potenza ero in grado di erogare in determinate condizioni di pendenza, attrito col suolo, attrito col vento e effetti dinamici (accelerazioni). Successivamente avevo validato i miei calcoli con un misuratore di potenza (prestatomi da un amico) per capire l'attendibilità dei risultati analitici e per calibrare il mio modello matematico.

Detto ciò sono andato a rispolverare il foglio di calcolo analitico per stimare le P1, P2 e P3. Ho impostato i dati di input come segue:
Per P1: alta pendenza impostata al 6% (cioè corrispondente alla massima dichiarata per Elite Qubo Smart B+), velocità pari al 20Km/h.
Per P2: media pendenza impostata al 3% (cioè corrispondente alla metà della massima dichiarata per Elite Qubo Smart B+), velocità pari al 30Km/h.
Per P3: pendenza pari a 0% (cioè corrispondente ad un percorso in pianura), velocità pari al 40Km/h.
Riporto i dettagli del foglio di calcolo con le assunzioni fatte:

Immagine incorporata 1

Dai miei calcoli Imposterò i valori come riportato di seguito:

P1=370W;
P2=348W;
P3=192W.

Chiaramente sono valori che certamente sono affetti da una elevata variabilità, ma di certo credo che siano più precisi di quelli pre-impostati di default sul rullo (attualmente P1=171W, P2=186W, P3=155W). Farò un test per capire se tali dati sono accettabili per la mia condizione.

Detto questo credo che sia necessario aggiornare il software in modo tale che possa automaticamente calcolare i parametri di default gia abbastanza realistici altrimenti ci si allena con valori di potenza assolutamente non appropriati.

Saluti.




Mostra testo citato

User avatar
Elite Admin S
Posts: 344
Joined: Tue Nov 08, 2016 10:18 am

Re: Qubo Smart digital b+ parametri potenza P1 P2 P3

Postby Elite Admin S » Wed May 03, 2017 9:07 am

Buongiorno

Innanzitutto, entro in dettaglio su come funzionano i punti di calibrazione.

I punti di calibrazione P1, P2 e P3 sono i valori di potenza misurati a una data velocità e a un preciso valore di resistenza (e non di pendenza) e sono chiaramente differenti in base alla capacità di simulazione del trainer stesso. Non ha molto senso parlare di pendenze, in quanto bisognerebbe appunto tener conto del peso del ciclista e del trainer usato.

Cerco di rendere il tutto più chiaro con qualche esempio.

P1 è il valore di potenza ottenuto a 20Km/h con un parametro di resistenza di 107/200.
Nel caso di un Qubo Digital, tale valore sarà normalmente intorno ai 171W (valore di default).
Per un ciclista di 60Kg, la pendenza equivalente sarà circa del 3%. Per un ciclista di 75Kg, la pendenza equivalente sarà circa del 2.5%.
Se il trainer fosse stato un RealAxiom, la potenza sarebbe stata di circa 265W e le pendenze equivalenti sarebbero state del 5,5% e del 4,5% nel secondo.
Nel caso di un RealPower, la potenza sarebbe stata di 460W e le pendenze equivalenti sarebbero state del 10,8% nel primo caso e del 9% nel secondo.

Come può vedere, è tutto piuttosto variabile e non è facile dare una regola generale.
Quello che si può però dire è che P1 va a influire più sulla parte "alta" delle curve di potenza, P2 copre più la parte mediana e P3 la parte iniziale (da qui deriva l'associare P1 alle potenze alte, P2 alle potenze medie e P3 al piano).


Torniamo quindi al suo caso.

Normalmente, il Qubo Digital non necessita di alcuna calibrazione (in genere i valori di default approssimano bene le potenze reali).
A volte capita però che nella configurazione finale dell'utente le potenze non siano realistiche. Questo può essere dovuto a molteplici fattori non prevedibili, come ad esempio il materiale del copertone (e quindi la differenza di attrito) o altri fattori ambientali, oppure alle tolleranze interne del trainer stesso. Può quindi essere necessaria una calibrazione.

Chiaramente una calibrazione manuale, senza ergometro, prevede che si vada per tentativi (e che si abbia una buona capacità di percepire lo sforzo sulle gambe oppure una buona conoscenza dell'andamento del proprio battito cardiaco nelle varie condizioni). In genere però l'esito è comunque buono. Provi quindi a seguire le indicazioni consigliate e a variare i valori di P1, P2 e P3 a partire dai valori di default.

Si ricordi che nel caso in cui il trainer freni troppo (mi pare il suo caso), deve alzare i valori. Proceda per 20W alla volta e poi pedali su un percorso che conosce bene (o su un programma di potenza, nel caso fosse più abituato a ragionare sulla potenza) e verifichi se la simulazione è più realistica.
Se vede che si discosta di molto dal valore di default (oltre i 150W), potrebbe esserci qualcosa che non va nel trainer. In questo caso, contatti il servizio di assistenza all'indirizzo real@elite-it.com per approfondire la situazione.

Saluti


Return to “Interactive Trainers”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests